Luglio come il sabato di Leopardi, ma agosto?

Okay di letteratura non mi occupo da molto tempo, forse perchè il frequentare lettere da troppo tempo mi sta facendo un po’ odiare, se odiare è esagerato sicuramente stufare va bene, queste materie. Però oggi che è metà agosto riflettevo tra me e pensavo che luglio è un po’ il sabato di cui parla Leopardi il giorno di vesta in cui si acconcia per andare a ballare e far festa e trovi le nonnine per le strade ( perchè io abito in un paese al momento) ed è attorniato da allegria e spensieratezza, ma agosto non è così è la domenica leopardiane, è la giovinezza che sfiorisce perchè siamo già con la mente a settembre quando tutto questo sarà passato e si ritornerà alla routine di tutti i giorni.

Questo di sette è il più gradito giorno,
pien di speme e di gioia:
diman tristezza e noia
recheran l’ore, ed al travaglio usato
ciascuno in suo pensier farà ritorno.

Garzoncello scherzoso,
cotesta età fiorita
è come un giorno d’allegrezza pieno,
giorno chiaro, sereno,
che precorre alla festa di tua vita.
Godi, fanciullo mio; stato soave,
stagion lieta è cotesta.
Altro dirti non vo’; ma la tua festa
ch’anco tardi a venir non ti sia grave.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...