CAPITOLO VI

CAPITOLO VI
Il pensiero di quel nuovo ragazzo non mi aveva abbandonata per tutto il giorno, chi era, cosa ci faceva qui, cosa ne era stato dei suoi genitori, che aspetto aveva. Avevo provato più e più volte ad immaginarmelo, ma non c’era riuscita- sapeva troppo poco- , ma quella telefonata nella monotonia di quel paese era ciò di cui aveva bisogno.
Con la mente pensò a tutte le sue amiche per sceglierne una a cui chiedere il favore di fare da chaperone, ci pensava e ripensava e l’unica adatta a questo compito le sembrò Isabella. Non troppo bella da rubarla la scena né troppo irrispettosa da rendere partecipe tutto il paese di quella gita “fuori dagli schemi” per molti.
Convinta della mia scelta presi l’agenda sotto il primo cassetto del comodino, in quel reparto nascosto dove tenevo anche il mio diario della medesima fantasia dell’agenda che per me era un tesoro, non solo perchè conteneva tutti i miei pensieri, ma perchè quel pacchetto me l’aveva regalato Carlo, il figlio della macellaia che da qualche tempo mi aveva dedicato delle gentilezze che non mi lasciavano indifferente.
Compose il numero su quel telefono così moderno da non avere solamente in pulsanti, ma anche un designer da urlo. Era trasparente e si vedevano i meccanismi del telefono e poi assomigliava ai telefoni delle serie americane che tanto le piacevano.
“Pronto” – risponde proprio Isabella
“Ehi Isa come va? Sono …”
“Tesoro, ma che pensi non ti riconosca? Come è andato il campeggio o quella cosa che hai fatto?”
“Bene, bene mi sono divertita, peccato che il tempo sia volato”
“Non sai che è successo in paese? Carlo il figlio della macellaia si è messo con Giovanna”
Mi colse un brivido, mi mancò il respiro all’improvviso, ma cercai di celarlo il più possibile.
“Davvero? Mizzica manchi qualche settimana e l’amore fiorisce”
Una risata fragorosa giunse dall’altro capo del telefono.
“Sempre la solita” commentò – “qui tutti a parlarne male e tu a trovare il lato divertente della situazione”
“Parlarne male, perchè?”
“Era risaputo tra gli amici di lui che avesse un interesse per un’altra ragazza, ma non hanno voluto specificare chi, ma il corteggiamento di Giovanna è stato veramente estenuante da farlo cedere e dopo appena un bacio lei è andata da tutti a dire che stavano insieme. E lo conosci Carlo? Dopo non ha saputo tirarsene fuori”
Misto di rabbia e delusione che ancora mi scorrevano mi fecero rispondere con un insolito tono aspro.
“Evidentemente non aveva molta voglia di tirarsene fuori, mica gli ha puntato una pistola alla tempia” – freddai la conversazione.
Per riprendermi da quella uscita infelice che sembrava addossare a Isa la colpa di quella situazione.
“Parliamo di altro e di quello per cui ti avevo chiamata” – ripresi
“ Si certo” rispose squittendo
“ La signora Bellarmina che abita vicino casa mia, mi ha chiesto se potessi accompagnare il nipote che viene da fuori a visitare la scuola dove andrà per il suo ultimo anno”
“E come è?  Bello?”
“Non lo so non l’ho mai visto, ma ho scoperto che viene dall’America e li sono tutti belli
“Sarà la copia di Bradon”
Risero al pensiero di quel ragazzo che doveva essere normalissimo, ma che loro avevano idealizzato.
“Comunque tornando serie” riprese Isa “ penso che non ci siano problemi mercoledì ci vediamo ai portici?”
“Perfetto farò in modo di avvisarlo”
“E cerca di scoprire qualcosa in più in questi tre giorni”
“Ci proverò” e si concluse la conversazione.
Tutta contenta del mio piccolo trionfo andai di corsa in cucina per avvisare mia madre e ottenere il consenso definitivo. Non ne era entusiasta, l’idea di me che in un periodo fuori da quello scolastico andassi in un altro paese non l’entusiasmava per nulla, ma non poteva spezzare la promessa fatami.
“Ci pensi tu ad avvisare la signora Bellarmina?” chiesi con tono beffardo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...