BLUE VALENTINE- RECENSIONE

936full-blue-valentine-poster-VEW4 Vi avevo già aggiornato del mio nuovo amore per Ryan Gosling, tutto è iniziato una sera in cui non riuscivo a prendere sonno e quindi spulciando tra i telefilm consigliati romantici – perchè quella era la sera romanticismo a gogò- mi spunta Notebook conosciuto in Italia con il titolo, stranamente più poetico, de Le pagine della nostra vita ( di cui parleremmo certamente anche se datato). Insomma per farla breve mi sono innamorata di questo attore e non parlo a livello fisico – anche se è innegabile il suo fascino-, ma a livello attoriale e quindi giù di Wikipedia a cercare tutti i film ha cui a preso parte.

Il nostro “Young Hercules”, perchè li l’avevo lasciato come carriera, ha girato tante pellicole e tutte anche di spessore. Ancora non le ho recuperate tutte, ma alcune si. Oggi vi parlo di quella che mi ha colpito di più già dal titolo e anche perchè la coprotagonista  è Michelle Williams, per quei pochi che non lo sapessero attrice di uno dei teen drama più epocali della storia del dramma, ovvero Dawson’s creek, dove interpretava Jen Lindley.

Insomma tutti questi fatti hanno fatto in modo che questo film mi attraesse al punto da vederlo anche se l’orario era non del tutto consono e sinceramente non me ne sono pentita.

La trama gioca su due piani narrativi il passato e il presente e i due piani si intrecciano per tutta la durata del film che gioca molto sull’importanza dei flashback per spiegare le ragioni della situazione presente. Ecco in breve la trama.

Dean e Cindy vivono il loro matrimonio in maniera disfunzionale, entrambi schiavi della società e dei suoi ritmi. Lei infermiera, lui invece tutto fare sottopagato e ubriacone. Tramite il flashback apprendiamo come si sono conosciuti, a quel tempo Cindy studiava al college medicina ed era molto legata alla nonna – unico punto saldo in una famiglia distrutta dall’egoismo del padre-. Cindy aveva una relazione amorosa con un ragazzo poco interessato ai reali sentimenti della giovane donna. Dean assunto da una ditta di traslochi incontra nella casa di riposo dove doveva consegna re il suo carico Cindy e per lui è un colpo di fulmine. Tra i due nasce un interesse inizialmente mentale e poi quando la ragazza scoprirà di essere incinta, probabilmente del suo ex, Dean si offrirà di sposarla. Le differenze sociali e la routine in cui la coppia vive, insieme all’ultima scenata del marito ubriaco sul posto di lavoro che le costerà il licenziamento, saranno uno delle cause che porteranno nel finale alla richiesta di divorzio e all’allontanamento dalla casa di Dean.

Eccezionali le interpretazioni di entrambi gli attori, mature, vissute e intense sia nella spensieratezza triste dei vent’anni, sia nella dolorosa realtà di un matrimonio avvenuto troppo rapidamente che non si basava su solide basi. Cindy rappresenta la donna media moderna frustata dal peso della famiglia, dall’impossibilità di una vita fatta di agiatezze e dalla delusione per la mancata realizzazione nel mondo del lavoro.

Dean che normalmente dovrebbe attrarre le antipatie del pubblico per i suoi modi bruschi e rozzi che si rispecchiano anche in un palese imbruttimento del fisico, viene ad essere visto come l’eterno Peter Pan che cerca nell’alcool quella sicurezza che sua moglie non riesce a dargli. Evidente il conflitto di un personaggio che non riesce a staccarsi da ciò che di buono ha costruito, ma che ha ben presente la continua sensazione di non essere mai abbastanza, mai all’altezza.

I dialoghi peccano di questo moderno stile che lascia molto ai sottintesi e alla mimica, ma si adatta agli scenari cupi e alle musiche profonde che costruiscono nel complesso quel senso di angoscia e di disagio che i ritmi odierni ci impongono.

Per essere una pellicola del 2011 è indubbiamente innovativa e con spunti interessanti, lascia un amaro in bocca che fa riflettere, assolutamente consigliato.

Baciozzi Cate Pat.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...